Fai la differenza

 

Grazie alla convenzione ex art.14, le Aziende e le Cooperative Sociali possono fare molto insieme per i disabili.

ENTRA NEL GIRO!

a1.jpg

Il Collocamento Mirato (L.68/99)

 

La legge 68/99 prevede l’inserimento e l’integrazione lavorativa delle persone affette da disabilità al fine di garantirne il diritto al lavoro grazie a politiche di sostegno e attraverso servizi di collocamento mirato.

Questa legge è rivolta alle aziende con almeno 15 dipendenti e prevede l’obbligo di inserimento, all’interno del proprio organico, di personale appartenente alle categorie protette.

Per le aziende che occupano più di 50 dipendenti, la quota di lavoratori disabili deve essere pari al 7%; da 36 a 50 dipendenti, è prevista l’assunzione di 2 lavoratori disabili; da 15 a 35 dipendenti vige l’obbligo di assunzione di un lavoratore affetto da disabilità.

purple.jpg

Art. 14 D.lgs 276/03

L’Art. 14 D. Lgs.276/03  prevede che le aziende possano ottemperare agli obblighi di legge in materia di assunzione disabili, attraverso un accordo stipulato con la Provincia di competenza ed una cooperativa sociale di tipo B come Arcos Onlus. A tale accordo segue il conferimento di commesse di lavoro (della durata minima di 12 mesi) alla cooperativa sociale ARCOS ONLUS, che si farà carico dell’assunzione del personale appartenente alle categorie protette (almeno 21 ore settimanali). I lavoratori disabili assunti da ARCOS ONLUS verranno computati nella quota obbligatoria aziendale per tutta la durata della convenzione.

Benefici

 

Arcos Onlus ti permette di evitare le sanzioni amministrative previste per il mancato o ritardato invio del prospetto informativo; eviterai contemporaneamente di incorrere nel pagamento di un’ulteriore ammenda che verrebbe calcolata su ogni giorno di lavoro per ogni lavoratore disabile non occupato.
Le sanzioni sono disposte dalle Direzioni Provinciali del Lavoro, le quali destineranno gli introiti ai Fondi Regionali.
Oltre alle sanzioni amministrative previste, le aziende che non rispettano la normativa, non avranno accesso ai bandi pubblici e privati a causa della mancata acquisizione del certificato di ottemperanza rilasciato previo rispetto della legge in questione.
Non rischiare, chiamaci!

a2.jpg

Lavoratori Coinvolti

Il campo di applicazione prevede 4 categorie di cittadini disabili:
1. Persone affette da minorazioni fisiche, psichiche e sensoriali con riduzione della capacità lavorativa superiore al 45%
2. Invalidi del lavoro con grado di invalidità superiore al 33% certificato dall’Inail
3. Non vedenti e non udenti
4. Invalidi di guerra, invalidi civili e invalidi per servizio

a4.jpg

Vantaggi

Grazie alla convenzione ex. Art. 14, contribuirai a sostenere l’occupazione dei lavoratori svantaggiati  e a favorirne l’integrazione nel mondo del lavoro, dando alla tua azienda l’opportunità di raggiungere livelli eccelsi di virtuosità. 
Attraverso la sottoscrizione di una specifica convenzione e l’individuazione di una commessa da affidare ad Arcos Onlus, potrai assolvere agli obblighi previsti per legge, demandando a noi l’assunzione del personale appartenente alle categorie protette. 
Per tutta la durata della convenzione, potrai includere nel computo della quota obbligatoria di personale disabile, i lavoratori svantaggiati assunti da Arcos.
In questo modo la tua azienda assolverà gli obblighi previsti per legge in materia di collocamento mirato senza alcun rischio e in tutta sicurezza, inoltre favorirai la crescita e lo sviluppo di persone disabili dando loro l’opportunità di dimostrare il proprio valore.
Arcos penserà ad ogni cosa, permettendoti di beneficiare appieno di tutti i vantaggi e del valore aggiunto che il personale disabile genererà all’interno della tua azienda

pinker.jpg

Tu, noi e gli altri

La tua Azienda, insieme ad Arcos Onlus e ai Lavoratori disabili, parteciperà attivamente, in collaborazione con la Provincia competente,  ad un progetto comune, volto all’integrazione e allo sviluppo di tutti i soggetti coinvolti. Un piccolo gesto per crescere insieme e dare valore alle diversità.