"Cassetta-Delaini: esuberanza abbinata ad esperienza nel successo a Roncadelle" - Giornale di Brescia

petanque.jpg

“La coppia dell’Arcos s’impone in una gara in cui spicca la grande presenza di giovani leve”

La presenza di “un’ondata” di giovani ha caratterizzato le fasi finali della gara a coppie per categorie A/B e C separate organizzate dalla Cscr Roncadelle (Memorial Pierino Barboglio - Giacomo Bulgari) di Renato Mantovani.
Da parecchio tempo non si vedevano tanti ragazzi tutti insieme, segno che il ricambio generazionale è un fatto concreto e che queste nuove leve non hanno mostrato alcun timore reverenziale nei confronti di elementi assai più esperti.

Conferma. Tra questi giovani continuano a farsi notare il longilineo Michael Cassetta per la sua estrema precisione e potenza nel tiro di raffa (un pò meno nel tiro al volo), qualità che si mescolano a quelle di Bortolo Delaini e che producono risultati a ripetizione. Così è successo nella gara di Roncadelle, dove i due boccisti dell’Arcos Bs Bocce si sono imposti come nelle precedenti di Castegnato, Ospitaletto e Castelgoffredo. Questa è certamente una fra le vittorie più “pesanti”, ottenuta a spese di una coppia di indiscusso valore come quella composta da Benedetti-Sottili (Arcos Bs Bocce). Tra le due formazioni è stata una finale di alto livello agonistico che solamente sul 10 pari si è risolta a favore di Delaini e Cassetta, grazie anche ad alcuni errori commessi da Sottili. Senza storia le precedenti semifinali in cui sono usciti di scena Susio-Mario (Amatori Esenta di Lonato) e Saleri-Palazzi (Arcos Bs Bocce). Ineccepibile e meritato il successo con Delaini mai lontano dal pallino ed un Cassetta che, salvo qualche incauta concessione allo spettacolo, non ha sbagliato un colpo. Sempre sul 10 pari si è risolta la gara della categoria C in favore della coppia del Vobarno formata da Andrea Pellegrini - Mario Bragadini che hanno preceduto Scala-Piceni (Enrica), Spada-Mariotti (Lumezzanese) e Dore-Crescini (Calvisano).

Gp. Bar Sport. Ancora l’Arcos Bs Bocce di Castel Mella protagonista questa volta con la coppia formata da Giovanni Travellini - Stefano Guerrini, vincitori della gara a classifica unica allestita dalla Clarense di Edo Montini.
Il successo della coppia del sodalizio bassaiolo ha preso forma in semifinale quando hanno prevalso sui temibili Saiani-Bonomi, coppia inespressa dell’Inoxmacel che, al pari dei vincitori, non ha fino a questo momento realizzato grandi cose, malgrado un potenziale tecnico di tutto rispetto. In finale si sono ritrovati Torchio-Terlisio (Rinascita), ma i due che nel frattempo si erano imposti a Cretti-Ferruzzi (Pietro Tagliabue Sarnico) e che, ricordiamo, erano già stati vincitori alla Clarense, non sono stati in grado di andare oltre una onorevole difesa.

dal Giornale di Brescia